Fujifilm XP170: una “rugged” battagliera, compatta, superconnessa

Fujifilm XP170: una “rugged” battagliera, compatta, superconnessa

La Fujifilm, arricchisce la sua nuova linea FinePix XP con una nuova fotocamera compatta “rugged”,ovvero una digitale dalla scocca robusta, con cornice gommata su tre lati e inserto metallico per una presa sicura. La XP170 però, apporta alcune importanti modifiche rispetto alla vecchia sorella, ovvero la XP50, che mancava del carattere battagliero di questo nuovo gioiellino che,grazie soprattutto alla capacità d’immergersi sott’acqua fino a profondità di 10 metri e un modulo Wi-Fi che agevola sensibilmente la diffusione degli scatti, si discosta notevolmente dalle vecchie scelte.

Oggi il Wi-Fi è una delle funzionalità più apprezzate soprattutto dall’universo giovanile che, tra la moltitudine di case produttrici che scelgono d’inserirlo nelle proprie fotocamere compatte, reflex o mirrorless, tendono a scegliere sempre un buon compromesso tra qualità e prezzo. In questo caso però, Fujifilm, ha scelto di sfruttare la diffusione dei dispositivi con sistema operativo iOS ed Android sviluppando un’App interamente dedicata al mondo “full touch” che semplifica ulteriormente il trasferimento delle immagini dalla fotocamera a smartphone e tablet. La nuova XP170 non delude i giovani, ma anche i mendo giovani e, grazie alle caratteristiche tecniche di tutto rispetto, come il sensore CMOS da 14 megapixel, zoom ottico 5x (range focale 28-140 mm, equivalenti ad un 35mm) e sensibilità ISO compresa tra 100 e 3200,  riesce ad offrire il meglio sul mercato ad un prezzo adeguato. Da non sottovalutare anche la riproduzione video che è garantita da un meraviglioso full HD a 1080p (30fps) con la modalità underwater che, per gli amanti dei fondali,  permetterà di godersi in tutta tranquillità la funzione subacquea. La batteria offre un’autonomia per circa 300 scatti e, calcolando la media delle offerte della concorrenza, non sono certo pochi.

La XP170, oltre ad essere una fotocamera appartenente alla categoria “rugged”, resistente a polvere, acqua, urti da 2 metri di altezza e temperature fino a 10° sotto lo zero, è anche legata ad un marchio di qualità come Fujifilm e sceglierla non è mai un azzardo. Se desiderate immortalare i fondali piu’ belli o cercare il momento giusto durante il vostro sport estremo, questa è la fotocamera che fa per voi, se poi pensate che il prezzo non è elevatissimo in confronto alla qualità, il prodotto diventa molto piu’ allettante. Il nuovo gioiellino di casa Fujifilm è disponibile  nelle colorazioni blu e arancione e il prezzo al pubblico europeo è attualmente di circa 215€.

Caratteristiche tecniche principali:

• Sensore CMOS 14 megapixel
• Zoom ottico 5x interno (28-140mm equivalente)
• Lente con rivestimento acqua-repellente
• Stabilizzazione CMOS Sensor Shift Image
• Display LCD da 2,7” più luminoso e rivestimento anti-riflesso
• Gamma ISO da 100 a 3200.
• Impermeabile fino a 10m
• Resistente alla caduta da 2m
• Resistente al gelo fino a -10°C
• Resistente a sabbia, polvere e sporcizia
• GPS di alta sensibilità con bussola elettronica e tracking
• Video Full HD 1080p a 30fps e modalità video subacqueo
• Uscita HDMI
• Modalità scatto continuo fino a 10 fps
• Modalità “Date Stamp”
• Modalità Motion Panorama 360° e Pro Low Light
• Vano batteria/scheda/porte con doppia chiusura
• Riduzione dei tempi di avvio, messa a fuoco, shot-to-shot
• Autonomia della batteria fino a 300 scatti
• Disponibile nei colori Blue, Orange e Silver

Dario Aloja

profilo linkedin: http://it.linkedin.com/pub/dario-aloja/38/b65/110

 

 

 

 

Aspetta!! Non Andare via, ci sono altri articoli interessanti da leggere in:

About the author

Dario Aloja Autore: Dario Aloja Nato a Napoli, nel 1982, nel quartiere “Arenella“, a metà strada tra il centro storico e la moderna zona collinare, Dario Aloja vive, da subito, le forti contraddizioni di una città divisa tra le nostalgie di un passato di capitale europea e un presente di metropoli labirintica, che ingoia sogni e speranze delle nuove generazioni. Come tanti giovani del terzo millennio, Dario avverte l’abisso che divide l’odierno modello capitalistico, che mondializza i totem tecnologici di una società alienante e disumanizzante, e le ragioni del cuore, il bisogno di gridare al mondo le esperienze del proprio vissuto, le emozioni dell’incontro con “l’altra metà del cielo”. E questo magma incandescente di pulsioni, stati d’animo, sentimenti, affiora in superficie, diventa sfogo lirico, si fa “Pelle Libera“. Dopo la Laurea in Scienze Motorie, Dario inizia la sua esperienza lavorativa come Sales mgmt di prodotti web presso una rinomata azienda grafica partenopea. Grazie ai costanti briefing in azienda, Dario riesce in breve tempo ad acquisire la spigliatezza ed attenzione necessaria a garantire la massima qualità nel seguire le esigenze clientelari. Le ottime capacità redazionali, comunicative e le spiccate doti artistiche (editing e grafica) completano il quadro in sinergia alla perfetta fludità e grande competenza nell’uso del pc, della grafica e del web marketing. Dotato di uno spiccato senso pratico e problem solving orientato al raggiungimento degli obiettivi, Dario arricchisce la sua esperienza nel campo dei media on line lavorando per numerose e importanti testate partenopee e nazionali oltre ad essere caporedattore di un magazine on-line e amministratore di un nascente progetto editoriale.

ASPETTA!! Ti potrebbe interessare anche questo articolo:
Wide_con_sil_1Grandangolare Fujifilm WCL-X100: qualità e performance da intenditori

Oggi, la nuova lente di conversione grandangolare dedicata alla X100 di casa Fujifilm, ha una sigla davvero unica, infatti, basta...

Close